banner

Il Volontariato è una forma di solidarietà che si sviluppa attraverso la partecipazione delle persone che, in modo altruistico e responsabile, dedicano parte del loro tempo ad attività per il bene degli altri o degli interessi sociali della collettività, secondo un progetto che mira ad eliminare o modificare le cause di bisogno o emarginazione sociale.

La presenza dei volontari nella Congregazione delle Suore dell’Ospedale risale alle sue origini. In San Benito Menni, il suo fondatore, trova il referente più significativo sia come volontario a Milano (Italia) nella cura dei feriti che giungevano dal fronte della guerra di Magenta (1859), sia in Spagna come volontario della Croce Rossa nelle guerre carliste (1873 – 1876).

L’ospedale di volontariato si distingue per il suo stile di ospitalità gratuita e solidale alle persone bisognose e vulnerabili, preferibilmente i malati mentali, i pazienti con handicap mentale e altri malati, specialmente i più poveri e dimenticati.

I volontari, nel Quadro di Identità dell’Istituzione, fanno parte della Comunità ospedaliera e hanno definito i ruoli e le forme di partecipazione. Sono pienamente integrati nel Modello Assistenziale, potenziando l’attenzione ospedaliera basata sui principi di generosità e di solidarietà, contribuendo all’umanizzazione dell’assistenza e al coinvolgimento della società.

 

Se si desidera diventare volontario:  www.ospedaliere.it/contatti.

Essere volontari significa essere generosi, responsabili, altruisti, tolleranti, fantasiosi, solidali”