banner

L’ospitalità è un atteggiamento fondamentale umano e cristiano, molto attuale nel mondo globalizzato. Il suo significato ha connotazioni importanti: umanità, apertura, universalità, amore, servizio, aiuto reciproco, cura del povero. Ispiratrice del progetto dell’ospedale sin dagli inizi, continua ad illuminare il fare del bene all’interno delle istituzioni della Congregazione.

La sua fondazione ci riporta all’azione di guarigione di Gesù, il ”buon Samaritano dell’umanità che trascorse la propria vita facendo del bene e guarendo i malati”. In base a tale interpretazione, l’Ospitalità è il carisma che definisce la Congregazione, la caratteristica più genuina per descrivere la sua identità.

I Fondatori della Congregazione hanno ricevuto da Dio questo dono e si sono dedicati alla continuazione della missione di Gesù a favore dei malati mentali e dei diversamente abili fisici e psichici, preferibilmente poveri, giungendo all’attenzione verso le donne, in questo caso, più trascurate e abbandonate. Attualmente, persiste la scelta prioritaria per il mondo della sofferenza psichica, anche se sono ammesse altre attività apostoliche, a condizione che siano in accordo con il carisma ospedaliero.

Preservare e ricreare il carisma ospedaliero richiede a tutti noi che prendiamo parte al progetto (suore, collaboratori, volontari, famiglie dei destinatari…) di coltivare ed esprimere i valori, la cultura e gli obiettivi della Congregazione.